top of page
  • Immagine del redattoreAlice

DA QUANDO IL LAVORO NON NOBILITA PIU’ L’UOMO? OnlyFans, il lavoro inteso unicamente come guadagno

Aggiornamento: 4 dic 2023

Non sarà certo la prima volta che senti questa espressione, non OnlyFans, ma la celebre frase coniata dallo scienziato Charles Darwin che letteralmente significa “elevare al rango di nobile”, “conferire dignità morale”.

Le professioni hanno uguale importanza, non esistono lavori di serie A e lavori di serie B, l’uomo in completo scuro e la donna in tailleur hanno pari rilievo dell’uomo che invece indossa una tuta per svolgere il proprio lavoro.


Il mestiere svolto con impegno, onestà, pagato dignitosamente e svolto in sicurezza non è solo un mezzo di sostentamento, è fondamentale per riconoscere rispetto agli esseri umani.


Sono ormai quotidiane le notizie di donne, ma anche di uomini, che lasciano il lavoro e approdano su OnlyFans, attirate dall'idea di soldi veloci, ma aprire un account su

un’app di intrattenimento, può davvero dare nobiltà alle persone?


Partendo dal presupposto che ognuno nella vita può fare ciò che vuole con il proprio corpo, e non è questo l’argomento che al momento interessa, si può ancora parlare di lavoro o sarebbe meglio definirlo solo guadagno?


Ormai è radicata l’abitudine di avere tutto velocemente, comprare all'una di notte con un click e aspettare il corriere alla porta il mattino seguente, ma lo stesso non può essere anche con le professioni.

Parole come studio, sacrificio e gavetta rischiano di diventare un lontano ricordo.


Il lavoro non ha come unico scopo quello di far arrivare ogni 10 del mese una cifra tot nel conto corrente, il lavoro è sostentamento, è ruolo all'interno della società, è relazione con le persone, è confronto e scambio di idee, è arricchimento personale, è sentirsi parte di un ingranaggio che funziona.

Non riuscire a far capire alle nuove generazioni che il lavoro è nobiltà potrebbe diventare un enorme errore, difficilmente rimediabile.





43 visualizzazioni0 commenti

תגובות


bottom of page